Chi sono

 

Potevo raccontarvi i miei viaggi senza dirvi chi sono? No, non potevo e allora mi presento.

Io che sorrido dopo una giornata di trekking e alla vista dello splendido mare della Sardegna.
Il sorriso è la dimostrazione fisica più bella della felicità: è contagioso e migliora la vita. (Web)

Antonella, classe 1986, 31 anni recentemente compiuti, Sarda e tifosa Laziale.

Maturità linguistica che a poco è servito, continuo a studiare le lingue da autodidatta, in particolar modo l’inglese.

Ho lavorato per anni nella ristorazione e lo scorso Maggio ho deciso di tagliare i ponti con questo settore, o quasi. No, non sono una di quelle che ha lasciato il lavoro per girare il mondo, ma semplicemente ho lasciato quel settore e quel lavoro perché ero stanca emotivamente, la mia mente mi chiedeva di più, la mattina mi svegliavo e mi facevo una semplice domanda: “Antonella, ma tu sei felice?” e la risposta era un 70% si, ma c’era un 30% che mi urlava no.

Come direbbe Fabio Volo dovevo trovare Un posto nel mondo, il mio posto nel mondo.

Allora la cosa più semplice da fare era capire cosa fosse quel 30% che mi rendesse infelice e cambiarlo. Quel 30% era il lavoro, il posto dove lavoravo, gli orari di lavoro, il non lavoro, la noia a lavoro, le lamentele a lavoro: so che è brutto sputare sul piatto dove si è mangiato, ma dopo anni di insoddisfazione avevo bisogno di staccare la spina, prendere una pausa, capire di cosa avevo bisogno.

Uno dei miei bisogni principali era, ed è, viaggiare. Avevo già viaggiato in passato con quello che allora era il mio fidanzato, e quando la nostra storia terminò mi ripromisi che comunque avrei continuato a viaggiare: e così ho fatto. Certo con il  lavoro che facevo fino a qualche mese fa non è stato facile però qualcosa sono riuscita a combinarla comunque, quindi avrò modo di raccontarvi qui nel mio blog  le mie esperienze prima di tutto, i miei viaggi, i luoghi visitati, ma darvi anche consigli su cosa visitare, cosa mangiare e come sopravvivere a situazioni apparentemente difficili ma in realtà molto più semplici di quanto si creda.

Non mi resta che augurarvi buona permanenza!

Come? Non hai capito chi sono? Ma dai?! Allora si dovrai trascorrere più tempo in questo blog per capire chi sono in tutto e per tutto.