Weekend a La Maddalena: tra bellezza e abbandono

Considerazioni iniziali

Tra mare e montagna.

 

L’idea di partire per un weekend a La Maddalena era nata quando avevo saputo del concerto di J-Ax e Fedez, ma quando ormai mi venne in mente gli Hotel e i B&B erano già tutti i pieni.

Con mia sorella decidiamo di rimandare per il primo weekend di Ottobre e prenotiamo subito.

Partiamo la sera del 6 Ottobre e arriviamo a La Maddalena verso le 6 di sera, ed avendo di fronte a noi ancora un’ora buona di luce  decidiamo di poggiare le valigie al B&B e di riuscire subito.

Vista dalla camera del B&B

Accompagnate da Massimo, un caro amico, ci porta subito a vedere il cosiddetto lungomare de La Maddalena e il Passo della Moneta, il ponte che collega le due isole.

Il lungomare non è il classico lungomare perché presenta tutta una serie di palazzi e strutture che furono costruite per gli 8 giganti del mondo.

Infatti nel lontano 2009 La Maddalena sarebbe dovuta essere la sede del vertice del G8, ma a seguito del disastroso terremoto in Abruzzo, l’allora Presidente del Consiglio decise di spostare il G8 in Abruzzo.

Ora non voglio entrare nel merito politico ed economico della questione, perché non è di mia competenza, ma vorrei che questo fosse per voi uno spunto di riflessione per gli anni a venire, per capire come spesso (al solito loro) i nostri politici non s’interessino realmente del dramma che un determinato territorio stia vivendo.

Adesso ci ritroviamo con due zone d’Italia che versano in condizioni pietose, nonostante tutti gli investimenti fatti.

  1. Spostare il G8 a L’Aquila non è certo stata la soluzione migliore per ridare una casa, una vita e una speranza a quelle famiglie che ancora oggi, nel 2018, non hanno una casa e sono costretti a vivere nei container;
  2. adesso La Maddalena si ritrova con un lungomare zeppo di strutture abbandonate, prive di vigilanza eccetto una: quella di proprietà di Emma Marcegaglia, ex Presidente di Confindustria. Struttura con arredi extralusso per un valore di 9 milioni di Euro.
  3. Se nel 2007, Romano Prodi decide di svolgere il vertice G8 nell’isola con l’intento di rilanciare il turismo e l’economia dell’arcipelago a seguito dello smantellamento della base navale americana, ora ci ritroviamo (perché siamo noi cittadini a pagarne le spese) con le pezze al….
L’arcipelago de La Maddalena non è solo mare.

Soldi spesi, strutture inutilizzabili e mancate entrate. Se è vero quello che si dice che dal 2008, anno di chiusura della base NATO, La Maddalena non vede entrare nelle proprie casse 30 milioni di euro, probabilmente con gli investimenti successivi ne sono stati spesi e persi più del doppio.

E non credo che un semplice concerto di J-Ax e Fedez possa essere, con tutto il rispetto parlando, la soluzione per attirare e portare turismo: forse è il caso altri tipi di politiche. Certo, l’arcipelago non può fare tutto da solo ma ha assolutamente bisogno di qualcuno che lo aiuti, come lo Stato ad esempio che finora è stato totalmente assente.

Antonella

Classe 1986, sarda e Laziale, mi ritrovo in un periodo della mia vita in cui ho voglia di conoscere, di viaggiare e soprattutto di vivere. Qui voglio raccontarti le mie esperienze, i miei incontri e le piccole soddisfazioni che il viaggiare mi regala. Dopo anni trascorsi a viaggiare in coppia, inizio a viaggiare in solitaria (o quasi!) e a vivere sensazioni che voglio mettere nero su bianco e regalare a te tramite le mie foto e i miei video. ù Ti auguro una buona permanenza qui e non avere più paura: inizia a viaggiare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *