Considerazioni piccole e semplici sulla vita romana

Chiedo umilmente scusa!

Innanzitutto vorrei chiedere scusa a tutti per l’assenza di questi giorni, ma tra il corso, lo studio e le poche uscite non ho veramente avuto il tempo di aggiornare il blog.

Forse l’ho anche avuto ed ho gestito male i tempi, ma ci sono dei giorni in cui preferisco uscire a farmi una passeggiata che stare a casa al pc.

 

 

E a distanza di un mese (un mese esatto!) che vivo qui posso iniziare a fare le mie prime considerazioni sui romani e sul loro stile di vita.

  1. Allerta meteo? Non importa che sia neve, pioggia o vento ma qua si sta a casa. Poi non parliamo se c’è lo sciopero dei mezzi. Altro valido motivo per stare a casa.
  2. Fanno la raccolta differenziata ma a modo loro. Certo non è colpa loro se hanno ancora i vecchi cassonetti ma almeno rispettassero le scritte “Carta”, “Vetro” e “Plastica”. Noo. Plastica nell’indifferenziato; carta nel vetro e rifiuti organici un po’ dappertutto.
  3. Adoro il loro modo di essere amichevoli e socievoli. Certo, le lezioni di comunicazione direbbero che “se esiste il bancone tra barman e cliente è per mantenere la giusta distanza e non invadere la bolla prossemica dell’altro” ma a Roma tutti queste formalità non esistono.
Il cortile di casa innevato
La visione che ho avuto al risveglio

Si potrebbe argomentare per ore su queste tre cose e qualcuno potrebbe anche dissentire e dire che mi sbaglio. Ma io parlo per esperienza vissuta. Ho visto e sentito persone dire “Oggi non vengo a lavoro perché piove”. 

Per ora queste sono le mie considerazioni. Positive e negative. Voi ne avete delle altre? Siete romani e/o conoscete dei romani che si comportano così? Ditemi pure la vostra.

Ma soprattutto, in un paese dove si piange miseria tutto il giorno e ci si dispera perché non c’è lavoro ci si può davvero permettere di non lavorare perché fuori piove?

 

 

Antonella

Classe 1986, sarda e Laziale, mi ritrovo in un periodo della mia vita in cui ho voglia di conoscere, di viaggiare e soprattutto di vivere. Qui voglio raccontarti le mie esperienze, i miei incontri e le piccole soddisfazioni che il viaggiare mi regala. Dopo anni trascorsi a viaggiare in coppia, inizio a viaggiare in solitaria (o quasi!) e a vivere sensazioni che voglio mettere nero su bianco e regalare a te tramite le mie foto e i miei video. ù Ti auguro una buona permanenza qui e non avere più paura: inizia a viaggiare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *